Condividi:


Fincantieri Sestri, dall'Autorità Portuale pronti altri 100 milioni per il ribaltamento

di Pietro Roth

Il presidente Signorini: "Ma su questa partita deve decidere il governo"

Una cifra compresa fra 50 e 100 milioni di euro. E' l'ulteriore passo avanti che l'Autorità di Sistema Portuale del mar Ligure Occidentale potrebbe fare, in un'ottica pluriennale, per il ribaltamento a mare della Fincantieri di Sestri Ponente. Com'è noto, l'ultimo progetto in tal senso presentato dal colosso della cantieristica navale richiede un esborso complessivo di circa 780 milioni di euro per raddoppiare gli spazi a disposizione e poter così costruire anche navi di grandi dimensioni, le più richieste dal mercato. Palazzo San Giorgio aveva dato già disponibilità per circa 85 milioni, ma ecco che la cifra potrebbe anche aumentare, visti i tentennamenti del governo - e della politica più in generale - che ora deve trovare i 500 milioni di euro di cui non c'è traccia nella manovra finanziaria. Nonostante l'ulteriore sforzo dell'Authority, l'intervento di finanziamenti dal livello centrale resta fondamentale.