Condividi:


Estensione Green Pass, i ristoratori: "Rassegnati, faremo quello che ci dicono"

di Redazione

Emerge un po' di sconforto tra i ristoratori di Genova: "Prenderemo quello che arriva, speriamo almeno che aumentino i posti al chiuso"

L'estensione del Green Pass ad altre attività lavorative rischia di coinvolgere anche ristoratori e baristi. Un provvedimento che preoccupa non poco i lavoratori genovesi, preoccupati che il numero di clienti possa calare ulteriormente dopo le norme di distanziamento e di diminuzione dei posti all'interno dei locali già attuate nei mesi scorsi.

Emerge rassegnazione nel giro che abbiamo fatto per le strade del centro dI Genova e una volontà da parte dei ristoratori di adeguarsi a quanto verrà stabilito: "Prenderemo quello che arriva, per i locali più piccoli sarà un dramma".

Tra le parole "terrorismo" e un "ci vogliono far chiudere" che circolano per le vie di Genova, emerge anche un po' di fiducia verso l'utilizzo del Green Pass come arma per migliorare le cose: "Dà un senso di libertà e dovere civico nei confronti del pubblico con cui lavoriamo, speriamo che con il Green Pass possano aumentare i posti al chiuso, altrimenti così non si va avanti".

Pareri discordanti, ma tutti accomunati dalle grandi difficoltà che il settore della ristorazione ha affrontato in questi mesi e che si spera non aumentino ulteriormente con l'arrivo dell'autunno.