Condividi:


Elezioni regionali, Francesca Corso (Lega): "Dalla politica risposte concrete per le donne""

di Redazione

La presidente della commissione Pari Opportunità in Consiglio comunale a Genova si candida alle elezioni regionali: "Per la Lega la parola chiave è autonomia"

"Io non sono favorevole alle quote rosa, perché riservare dei posti alle donne nelle liste è come considerarle inferiori. Le donne sono in grado di dimostrare le loro capacità sul campo, si deve partire tutti dallo stesso livello". A dirlo è Francesca Corso, presidente della Commissione Pari Opportunità del comune di Genova e candidata alle elezioni regionali per la Lega.

Secondo Corso, le istitutizioni possono fare invece delle cose concrete in altri ambiti per aiutare le donne: "La violenza domestica è purtroppo molto attuale, soprattutto durante il lockdown che ha costretto molte donne a vivere chiuse insieme a chi le matrattava. Il primo passaggio è stare accanto agli operatori, medici e psicologi, che aiutano concretamente chi subisce violenza". 

Per quanto riguarda altri due temi centrali nel dibattito per le regionali 2020, infrastrutture e sanità, Francesca Corso è convinta che si debba dare più spazio all'autonomia: "Si tratta si un aspetto fondamentale per la Lega: le regioni devono essere libere di gestire in modo indipendente, soprattutto dal punto di vista fiscale ed economico, gli aspetti più importanti per il proprio territorio".