Condividi:


E' la Sardegna la prima regione a tornare in 'zona bianca'

di Marco Innocenti

Da 3 settimane sull'isola si registrano meno di 50 casi ogni 100mila abitanti ma non mancano i focolai isolati

Sarà la Sardegna la prima regione d'Italia a tornare in zona bianca, quella con restrizioni minime. Lo farà da lunedì 1° marzo. Sull'isola infatti da tre settimane si registrano meno di 50 casi ogni 100mila abitanti, l'indice Rt è il più basso d'Italia (0,68 contro lo 0,99 nazionale) e il tasso di positività è dell'1,7%. Da lunedì, quindi, piena libertà di spostamento e apertura di tutte le attività, compresi bar e ristoranti che potranno lavorare anche alla sera. Riapriranno anche piscine e palestre così come cinema e teatri.

Se in Sardegna si allentano quindi le misure restrittive, non va così in Piemonte, Lombardia e Marche dove, da lunedì, si passerà in zona arancione, mentre Basilicata e Molise finiranno addirittura in zona rossa. A preoccupare sono soprattutte le varianti, con quella inglese che potrebbe rischiare di "rovinare la festa" anche ai sardi: proprio in queste ore è in corso il tavolo di concertazione fra il ministro Speranza, l'Iss e la Regione per stabilire i dettagli del passaggio in zona bianca: in alcune zone, come ad esempio alla Maddalena, si registra qualche focolaio isolato e si potrebbe decidere di mantenere le chiusure totali.