Condividi:


Dentro il Palazzo di Giustizia di Genova sono in 100 a lavorare senza Green pass

di Redazione

Dal 15 di ottobre scatterà l'obbligo anche per magistrati e dipendenti con sospensione in caso di mancato adeguamento.

Un centinaio le persone senza green pass che lavorano all'interno del Palazzo di Giustizia di Genova. Di questi,
circa una ventina sono in procura. Dal 15 di ottobre scatterà l'obbligo anche per magistrati e dipendenti con sospensione in caso di mancato adeguamento.
 Nei prossimi giorni si riunirà la conferenza permanente per allestire le misure di controllo per il personale. "Aspettiamo però - sottolineano al Palazzo di Giustizia - che vengano pubblicate le linee guida. A quel punto si potrà concretamente capire cosa fare e come".
 

Per i magistrati, però, non sarebbe prevista la sospensione ma la decadenza dall'impiego se assente ingiustificato per più di 15 giorni perché senza green pass. Così è quanto dispone il decreto approvato dal consiglio dei ministri combinato con la normativa specifica per i magistrati, in particolare l'articolo 107 della Costituzione che affida solo al Consiglio superiore della magistratura il potere di sospenderli dal servizio.