Condividi:


Covid Liguria, Toti: "Stringiamo i denti 20 giorni per proteggere la stagione"

di Alessandro Bacci

Il governatore: "L'ordinanza è una cosa che non avrei mai voluto fare, la Liguria è una Regione accogliente che vive di turismo"

La Liguria ha vietato le seconde case e le barche a Pasqua "soprattutto per proteggere la stagione, vorrei rassicurare tutti i cittadini che hanno una seconda casa qui e che non potranno venire, lo dico con la morte nel cuore". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stamani a Rainews24 motiva l'ordinanza regionale restrittiva in vigore da oggi per limitare gli arrivi e gli spostamenti in Liguria.

Secondo Toti è il momento di "stringere i denti ancora 15-20 giorni" per fronteggiare l'avanzata della terza ondata del virus. "L'ordinanza è una cosa che non avrei mai voluto fare, la Liguria è una Regione accogliente che vive di turismo - sottolinea -, ma noi oggi avremo comunque avuto una Pasqua tutta blindata in zona rossa, aumentare le misure di restrizione per evitare spostamenti da Regioni che sono ancora rosse vuol dire proteggere la seconda metà del mese di aprile e avere la speranza di poter fare qualcosa. Oggi venire in Liguria per stare chiusi in casa, non avrebbe aiutato né la nostra economia, né probabilmente fatto godere al meglio la nostra Regione a chi veniva".