Condividi:


Covid, la Liguria torna in zona gialla ecco cosa si potrà fare

di Redazione

Dalla mezzanotte di oggi la liguria torna in zona gialla, si riducono le limitazioni ma non per tutti

La Liguria dalla mezzanotte di domenica è tornata in zona gialla. Le restrizioni saranno limitate ma non mancheranno i divieti a cui siamo ormai abituati. E' importante che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo. Di seguito i cambiamenti rispetto alla zona arancione delle percedenti settimane: 

  • Riaprono bar e ristoranti: si potrà consumare nei locali dalle 5 alle 18, dopo sarà consentito l'asporto. Riaprono i centri sportivi ma solo per l'attività individuale.

  • Aprono i musei, ma solo nei giorni feriali. 

  • Gli spostamenti sono consentiti all'interno della propria regione con un'eccezione: sarà vietato spostarsi nei comuni dei distretti di Sanremo e Ventimiglia se non con l'autocertificazione. Si potrà andare in altri comuni senza autocertificazione, ma non è possibile spostarsi in altre regioni. E' possibile raggiungere le seconde case al di fuori della regione ma solo di proprietà o in affitto, insieme al nucleo familiare.

  • Il coprifuoco resterà il vigore: sarà vietato postarsi dalle 22 alle 5, se non per motivi di lavoro, salute. Sono consentite visite a parenti e amici all'interno della propria regione, una volta al giorno e spostandosi al massimo in due persone, senza contare minori di 14 anni e conviventi, disabili, non autosufficienti. 

  • Sono chiuse le palestre, piscine , cinema , teatri e musei. Sono sospesi i congressi le fiere e le manifestazioni.

  • Le scuole: le elementari e le medie sono aperte , invece le superiori seguono la didattica a distanza al 50%.

  • Sono chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, ma resteranno aperti nei giorni feriali.