Condividi:


Vaccini, Costa: “Questo trimestre sarà decisivo per la consegna di dosi”

di Antonella Ginocchio

Il sottosegretario a Fuori Rotta conferma: “50 milioni di dosi e a metà aprile l’arrivo di Johnson & Johnson

“Per le vaccinazioni nel nostro Paese sarà decisivo il trimestre appena iniziato”. Lo ha ribadito a Fuori Rotta il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa che ha confermato: “Sono in arrivo 50 milioni di dosi e a metà aprile ci sarà il Johnson e Johnson che ci permetterà di raggiungere l'immunizzazione attraverso 1 sola dose.”

Costa ha puntualizzato che prima dell’insediamento del governo Draghi  “erano circa 60 mila le dosi di vaccino somministrate ogni giorno, oggi, ormai è un dato consolidato, abbiamo addirittura superato le 250 mila dosi iniettate. C'è un percorso di crescita e siamo convinti che sicuramente entro aprile raggiungeremo l'obiettivo delle 500 mila dosi: significa che  in un mese riusciremo a somministrare 15 milioni di dosi”

Il sottosegretario ha evidenziato che in questo modo in tempi rapidi “Potremo tornare alla normalità”.  Intanto, l’esponente di governo ha ribadito che il piano vaccinale prevede anche l'aumento dei vaccinatori. “Ci sarà un percorso condiviso tra Regioni e Governo, è il momento di capire se ci sono delle criticità in alcuni Regioni: siamo in grado di mandare tecnici, uomini per aiutare le Regioni”.

Costa si è quindi soffermato sullo scudo penale per chi vaccina e l’obbligo di vaccinazione per i sanitari, previsto dal nuovo decreto. " Sono due questioni su cui ho espresso parere positivo, fin da subito”, ha detto, evidenziando che “la politica è riuscita a dare una risposta in tempi rapidi”.