Condividi:


Costa Crociere, Mario Zanetti nuovo direttore generale

di Edoardo Cozza

Per il ruolo di chief commercial officer è stato scelto Roberto Alberti

Costa Crociere annuncia importanti cambiamenti nella sua struttura organizzativa, per prepararsi alla ripresa delle sue crociere e sostenere la sua crescita di lungo periodo.

Mario Zanetti è stato promosso direttore generale di Costa Crociere, assumendo il ruolo che era stato temporaneamente ricoperto da Michael Thamm, Group CEO, Costa Group & Carnival Asia. Nella sua nuova posizione, Zanetti supervisionerà Costa come un unico marchio in tutto il mondo, compresa l'Asia, con l'obiettivo di guidarla al rafforzamento della leadership in Europa, Sud America e Asia, e garantire una crescita redditizia e sostenibile a lungo termine.

Mario Zanetti vanta una lunga esperienza all'interno di Costa: l'inizio nel 1999 nell'unità Revenue Management, che ha portato a livelli eccellenti nel corso degli anni. Nel 2017 è stato nominato Direttore Generale di Costa Asia, dove ha dimostrato grandi capacità di leadership, dando una svolta al business di Costa. Dal luglio 2020 è tornato a Genova, come Chief Commercial Officer di Costa Crociere, dimostrando spiccate capacità decisionali e di visione durante questi mesi impegnativi.

Proprio il ruolo di Chief Commercial Officer di Costa Crociere sarà ricoperto da Roberto Alberti, che assumerà la responsabilità di tutte le operazioni commerciali di Costa nel mondo, incluse vendite, revenue management e marketing.

Nel gruppo da oltre 15 anni, Alberti ha ricoperto diverse posizioni di crescente responsabilità in Italia e all'estero. Nel 2016 è entrato a far parte dello staff di Michael Thamm, Group CEO Costa Group e Carnival Asia. Dopo aver assunto la carica di VP Strategic Development, nel 2019 è stato nominato SVP & Chief Strategy Officer del Gruppo Costa, contribuendo alla definizione del piano di sviluppo sostenibile, della strategia di mercato globale e del brand positioning.

Sia Mario Zanetti che Roberto Alberti saranno operativi nella sede centrale di Costa Crociere, a Genova.

"La pausa nelle operazioni delle nostre navi è stata un'opportunità per lavorare sul potenziamento dell'organizzazione di Costa, per rendere la nostra azienda più forte, pronta alla ripartenza con rinnovata energia, una chiara strategia commerciale e un approccio più incentrato sul cliente - ha affermato Michael Thamm, Group CEO Costa Group and Carnival Asia - e ora guardiamo al futuro con ottimismo. Con questa nuova organizzazione abbiamo le persone e le competenze giuste per riuscire a sviluppare strategie innovative per attrarre e fidelizzare i nostri clienti attraverso ogni canale e ogni mercato nel quale operiamo".