Condividi:


Coronavirus, messe 'vietate' nel genovesato, ma non in tutte le diocesi

di Redazione

Celebrazioni a Campo Ligure e Masone, centri della diocesi di Acqui in Piemonte

Messe 'vietate' in Liguria domani, causa coronavirus, ma non dappertutto. Per motivi storici i confini della Regione ecclesiastica ligure non coincidono con quelli amministrativi tanto che, per la chiesa, la diocesi di Tortona appartiene alla Liguria e alcuni comuni liguri appartengono alla diocesi di Acqui, in Piemonte. Ed è proprio in questi territori vicini al confine, in particolare a Masone e Campo Ligure, che domani verranno celebrate regolarmente le Messe domenicali. Masone e Campo Ligure, pur essendo comuni della città metropolitana di Genova, appartengono, da un punto di vista ecclesiastico-amministrativo, alla diocesi di Acqui e quindi alla Regione ecclesiastica del Piemonte. Pertanto monsignor Luigi Testore, vescovo della diocesi di Acqui, ha dato disposizione che le celebrazioni fossero sospese fino alla mezzanotte di oggi, sabato 29 febbraio, mentre i vescovi della Regione ecclesiastica ligure hanno emanato un provvedimento simile ma ponendo come termine la mezzanotte di domenica 1 marzo.