Condividi:


Coronavirus Liguria, terminata la "fase 1" di vaccinazione: via libera alle altre categorie

di Alessandro Bacci

Toti: "Un'ulteriore serie di persone potrà prenotare attraverso i medici di medicina generale il proprio vaccino"

La fase 1 di vaccinazione anti covid dei circa 60 mila soggetti target appartenenti al personale sanitario, a personale e ospiti delle rsa in Liguria "è sostanzialmente finita". Lo ha spiegato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera nel punto stampa sulla pandemia. "La fase 1 in Liguria è sostanzialmente finita, manca solo qualche rsa dove è stato impossibile vaccinare gli ospiti e il personale perché c'erano cluster covid in corso, - dichiara - ma ormai dal punto di vista organizzativo la consideriamo chiusa".

"Da domani alle ore 14 sarà possibile anche per un'ulteriore serie di persone prenotare attraverso i medici di medicina generale il proprio vaccino sul covid e dalla settimana del 15 marzo essere vaccinate". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Il sistema per questa nuova fase è pronto, ha spiegato il presidente nel punto stampa sulla pandemia: I medici di famiglia "hanno tutti ricevuto la lettera con le istruzione sui loro compiti - ha elencato -, è stato fornito loro il sistema di prenotazione e c'è a disposizione di tutti i medici di medicina generale un tutorial che facilita il lavoro che dovranno fare e c'è un numero a disposizione per ogni intoppo. Da questo pomeriggio sono in grado di rispondere a ogni vostra domanda".

"Da domani potranno prenotarsi diversi soggetti, le forze polizia verranno vaccinate nelle loro sedi attraverso il canale delle aziende sanitarie, potranno prenotarsi ai medici di medicina generale gli insegnanti stabili delle scuole pubbliche, paritarie ,dei corsi di formazione degli enti, tutti gli insegnanti in senso largo come gli agenti della polizia locale che fanno riferimento ai medici di medicina generale - ha spiegato ancora Toti -. Gli unici che non si prenoteranno ai medici di medicina generale sono insegnanti di ruolo ma residenti altrove o i precari: la direzione regionale ci sta dando gli elenchi e verranno chiamati dalla Asl di competenza".

"Anche i pazienti vulnerabili e ultra-vulnerabili potranno passare dai medici di medicina generale e per creare un effetto 'bozzolo' per gli under 16 ultra-vulnerabili abbiamo deciso che anche i genitori potranno farlo chiamando il medico di Medicina generale". I vulnerabili saranno vaccinati direttamente dai medici di base, mentre gli ultravulnerabili verranno vaccinati nei nei centri di vaccinazione dell'Asl ai quali sono stati inviati anche gli ultraottantenni.