Condividi:


Coronavirus. Cardinale Bagnasco, "umiltà di fronte a vita e ricerca"

di Michele Varì

"L'uomo occidentale a volte si crede padrone della vita ma basta poco, un virus, ed è ricondotto alla realtà"

"L'uomo occidentale a volte si crede padrone della vita ma basta poco, un virus, ed è ricondotto alla realtà". Ad affermarlo il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente dei vescovi europei, a margine della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario del Tribunale Ecclesiastico regionale ligure che si è svolta questa mattina presso la sala Quadrivium. Rispondendo ai cronisti in merito alla manifestazione che si svolta ieri a Genova a sostegno della comunità cinese locale, il porporato ha affermato: "Mi pare che la comunità internazionale cerchi di mettere in atto tutto quello che è possibile per tamponare, per frenare, anzi per debellare e far fronte ai casi che si sono verificati. Speriamo che la cosa, non solo si limiti, ma si risolva totalmente". D'altra parte, a suo avviso, "sarebbe bene anche diventare più umili di fronte al mondo, alla vita, alla ricerca, perche l'uomo occidentale, a volte, si crede padrone della vita ma basta poco, un virus, ed è ricondotto alla realtà".