Condividi:


Coronavirus, Bassetti: "Terza ondata? Avremo anche la quarta, la quinta e chissà quante altre"

di Redazione

L'infettivologo: "Nel 2021 avremo altri focolai e probabilmente picchi Sars-CoV-2, i nostri comportamenti influenzeranno la grandezza delle onde"

"È chiaro che una terza ondata Sars-CoV-2 sarà molto probabile, ma forse ne avremo anche una quarta, una quinta e chissà quante altre. Dobbiamo metterci in testa che con il coronavirus dovremo convivere e non esserne terrorizzati". E' la previsione dell'infettivologo genovese Matteo Bassetti oggi pomeriggio via Facebook.

"Abbiamo imparato a fare la diagnosi e a riconoscerne i sintomi. Sappiamo tracciare i contatti e assistere chi ha bisogno di cure in ospedale e a casa - sottolinea -. Immagino che nel 2021 avremo altri focolai e probabilmente picchi Sars-CoV-2, ecco perché i sistemi sanitari non devono rilassarsi, ma essere sempre pronti a convertire e riconvertire rapidamente le strutture in reparti Covid e viceversa".

"Sta arrivando il vaccino, anzi i vaccini. Gli italiani devono essere fiduciosi, responsabili, giustamente preoccupati, ma non farsi prendere dal panico - invita Bassetti -. I nostri comportamenti individuali influenzeranno la grandezza delle onde, che saranno più o meno alte e più o meno lunghe a seconda di come agiremo e ci proteggeremo. Se il sistema sanitario e tutti i cittadini faranno diligentemente la loro parte, ne usciremo più forti di prima".