Condividi:


Coronavirus a Spezia, stretta sulla movida: niente musica nei locali

di Redazione

Il sindaco Peracchini revoca l'ordinanza che permette di suonare o mettere musica dalle 18 alle 22: "Chiedo massima cautela"

"Revoco l'ordinanza che permette musica nei locali pubblici, dalle 18 alle 22, fino a quando la situazione non sarà normalizzata". Stretta sulla movida da parte del sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, dopo il vertice di stamani in Prefettura sulle disposizioni per l'emergenza covid nello spezzino.

"Monitoriamo la situazione giorno per giorno. Avremo bisogno di una settimana, dieci giorni, per vedere gli effetti dell'ordinanza regionale" che impone l'utilizzo delle mascherine h24 nei luoghi pubblici. 

Dei 111 casi di positivi al covid dichiarati ieri a livello regionale, 67 si trovano nello Spezzino.

"Stanotte ci sono stati nuovi ricoveri e purtroppo ci sono due persone anziane con altre patologie in Terapia Intensiva per le quali abbiamo poche speranze" ma "rispetto ai giorni scorsi la tendenza pare migliorata. Attendiamo i dati di oggi", ha dichiarato il sindaco. "L'ospedale ha posti per rispondere alle esigenze, ci sono posti anche in Asl4 e Asl3. La situazione è sotto controllo ma va fatta rientrare velocemente. Chiediamo a tutti massima cautela".