Condividi:


Bogliasco, fulmine colpisce la chiesa di S.Croce, paura per delle famiglie che vi bivaccavano

di Redazione

La saetta ha fatto cadere calcinacci a pochi metri dalle tende

Paura la scorsa notte per alcune famiglie di Bogliasco con bambini che si erano accampate con le tende a ridosso della chiesetta del santuario di Santa Croce per un fulmine che durante il temporale ha colpito il campanile facendo cadere alcuni calcinacci a pochi metri dal bivacco.

Nessuno è rimasto ferito, ma il boato, “come una bomba”, ha spaventato tutti.

Le famiglie, in tutto una ventina di persone dai 20 ai 35 anni e con tre bambini piccoli, hanno precipitosamente abbandonato la zona in piena notte e sono tornate in paese nelle rispettive abitazioni. E solo oggi, alcuni di loro, sono risaliti a Santa Croce per riprendere zaini e tende.

La comitiva di amici aveva organizzato da tempo la gita al santuario di Santa Croce, fra San Bernardo e Pieve Ligure, un luogo molto frequentato da boy scout e altre comitive e dove ogni 25 aprile si tiene una rinomata sagra dei pansoti.

La gita era iniziata ieri mattina e proseguita con una cena a base di maialetto alla brace. Alcuni vista l'allerta meteo avevano pensato che sarebbe stato meglio passare la notte a casa, ma poi, visto che le condizioni del meteo non apparivano così minacciose, il gruppo aveva deciso di restare.

Nella notte così sono stati sorpresi dal violento temporale e dal fulmine che si abbattuto sul campanile e che ha trasformato una tranquilla gita di piacere fra amici e a due passi da casa in una notte di autentica paura.