Bassetti: "Vogliono tappare le bocche dei medici, mi vedrete e ascolterete più di prima"

di Alessandro Bacci

L'infettivologo: "Sono un professore universitario di malattie infettive e della mia materia parlo quando, come e dove voglio"

Dovrà essere la struttura sanitaria ad autorizzare medici ed esperti a parlare dell’emergenza sanitaria in televisione: questo secondo quanto previsto da un ordine del giorno di Giorgio Trizzino (Gruppo misto) al dl green pass, accolto dal governo, e che sta già sollevando un polverone. I virologi sono insorti, in primis Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell’Ospedale San Martino di Genova: "Trizzino e altri suoi colleghi vogliono tappare le bocche a noi medici come in Corea del Nord o in Cina? Facciano pure, io continuerò a parlare e mi vedrete e ascolterete più di prima. Sono un professore universitario di malattie infettive e della mia materia parlo quando, come e dove voglio. Chiaro? Su questo argomento il governo ha fatto una caduta di stile che poteva evitarsi."
 
"Questa vicenda grottesca - conclude Bassetti - ci dice che è invece arrivato il momento di chiedere un intervento della politica e del governo, non per imbavagliare e censurare la scienza e la medicina, ma per bloccare le fakenews su terapie e vaccini prodotte da politici, giornalisti e stregoni vari su tutti i mezzi mediatici. I danni prodotti al sistema sanitario e alla campagna vaccinale sono enormi. Muoviamoci tutti e uniamo la scienza contro l’oscurantismo e le fakenews."