Artrosi, quando serve la fisioterapia?

di Eva Perasso

Aiuta a recuperare forza e mobilità, vietato fermarsi

L'artrosi è una degenerazione delle articolazioni e in particolare della cartilagine, evolutiva e cronica, che crea problemi e dolori con alcuni sintomi precisi. Colpisce le mani, le ginocchia, le anche, la colonna, le caviglie, a volte anche le spalle in seguito a traumi.

I consigli del fisioterapista, al comparire dei sintomi: intanto non fermarsi alle prime avvisaglie di dolore, ma continuare a muoversi. E poi cercare di trattare la malattia già dalle prime avvisaglie. Il lavoro è in team tra fisioterapista e ortopedico, che può consigliare antinfiammatori e infiltrazioni. Il trattamento fisioterapico è volto a eliminare il dolore ma anche a trattare tutti i segni, la limitazione, la rigidità, a volte la tumefazione, ovvero il momento in cui l'articolazione si gonfia. Il fiisioterapista aiuta a recuperare la mobilità e la forza, recuperando le abitudini quotidiane e insegnando a gestire il dolore.

Ne parla il fisioterapista Alessandro D'Urso nell'intervista a Salute88.