Condividi:


Arenzano, incendio sulle alture. Il Sindaco: "Non smette di autoalimentarsi"

di Gregorio Spigno

Presenti sul posto Vigili del Fuoco e volontari della Protezione Civile. "Bruciata una zona molto vasta a causa del forte vento"

Nella serata di ieri è divampato un poderoso incendio sulle alture di Arenzano

Le forti raffiche di vento, poi, hanno alimentato le fiamme che anche oggi hanno continuato a devastare le colline.

Vigili del fuoco e volontari della Protezione Civile, con anche l'utilizzo di un elicottero e un canadair, hanno cercato di spegnere le fiamme. Ora l'incendio è infatti sotto controllo.

"Sta andando abbastanza bene - ha detto Mario Garbarino, volontario -. Purtroppo il forte vento non aiuta: ci saranno 40 nodi. Abbiamo bonificato tutta la parte verso nord, l'elicottero e l'aereo stanno continuando a lavorare sopra la zona di Arenzano. Se smettesse questo vento, non sarebbe male. E' bruciato abbastanza, ma fortunatamente solo prato e non la parte boschiva. L'erba secca certamente non aiuta, ha alimentato".

Renzo Neviani, coordinatore della Protezione Civile, ha aggiunto: "Da ieri sera siamo allertati. Una squadra è sempre pronta per partire, come supporto per coloro che sono sul fronte del fuoco. Per essere pronti ad intervenire, per chiudere eventualmente delle strade o far evacuare delle case e controllare che il fuoco non superi i limiti. Ha bruciato parecchio perché la zona è vasta".

"Purtroppo ieri sera siamo stati chiamati d'urgenza per questo incendio sulle nostre alture - ha commentato il Sindaco Gambino -. Si sta spostando verso il Faiallo, è importante perchè non smette di autoalimentarsi".