Condividi:


A Chiavari un flash mob per chiedere la liberazione di Patrick Zaki

di Redazione

"Deve essere diffusa in mezzo a tutti la coscienza di quello che sta accadendo"

Ieri pomeriggio alle 18 il Tigullio si è riunito per chiedere la scarcerazione di Patrick Zaki, l’attivista egiziano in carcere dall’8 febbraio del 2020. 

“Oggi Zaki compie 30 anni e da 2 anni è in carcere in Egitto, arrestato solo per la sua attività di attivista nero diritti civili - spiega il consigliere regionale Luca Garibaldi - Alcuni mesi Regione Liguria è stata tra le prime a chiedere al Parlamento affinché si esprimesse in maniera chiara dicendo che Patrick Zaki è un cittadino italiano”.

Il flash mob si è svolto a Chiavari, in piazza Matteotti. La manifestazione, intitolata #WaitingforPatrickZaki è stato organizzata dall’associazione “Verità e Giustizia” e da numerose altre associazioni del territorio.

“Anche manifestazioni locali come questa sono importanti proprio perché deve essere diffusa in mezzo a tutti la coscienza di quello che sta accadendo e lo sforzo per impedire che determinate prepotenze e sovvertimenti del diritto procedano”, commenta Andrea Lavarello, presidente dell’associazione “Verità e giustizia”.